Hasselblad X1D

Hasselblad X1D

Ed ecco una fotocamera che vale la pena provare, visto che non capita tutti i giorni di averne una a disposizione! Parliamo della Hasselblad X1D, la mirrorless medio formato della casa svedese. Il corpo macchina si presenta molto snello e

Polaroid 600

Polaroid 600

A chi non è mai venuta voglia almeno una volta nella vita di scattare qualche polaroid? E quanti poi hanno desistito per il costo elevato delle stampe? Bene, ora grazie ad una società, Impossible Project, sono tornate in commercio diverse

FUJINON XF 23mm F2 R WR

FUJINON XF 23mm F2 R WR

Fujifilm continua ad implementare la serie di ottiche fisse con apertura di diaframma F2. Ad affiancare l’apprezzatissimo 35mm, ecco a breve in vendita il 23mm F2 XF R WR. Ottica equivalente al 35mm nel pieno formato, resistente all’acqua che promette

Fujifilm X-A3

Fujifilm X-A3

A breve Fujifilm metterà in commercio ma sua nuova fotocamera senza mirino! La X-A3 erede della serie “economica” X-A1 e X-A2, che da tempo insieme alla X-M1 condividono aspetto e funzioni, monterà un sensore da 24 megapixel e un display

Sony DSC-RX1

Sony DSC-RX1

Ora vi racconto secondo me (ironicamente) come è nata la Sony DSC-RX1! Immaginate un po’ come il copione di un film: Bar, interno notte, un ingegnere Sony prende il posto del barista e inizia a preparare un insolito cocktail chiedendo

Berlino

Berlino

Un altro racconto fotografico che Daniele mi ha dato la possibilità di pubblicare. Ecco anche una breve descrizione della città e dell’attrezzatura che aveva con se. Grazie Daniele  Del Piano: “Berlino, più che una città è un piccolo pezzo di

Hasselblad X1D

Hasselblad X1D

Hasselblad decide di entrare nel settore delle fotocamere mirrorless e lo fa a modo suo, non seguendo gli schemi delle altre case, ma scrivendo nuove regole. Hasselblad X1D Infatti, in un corpo macchina dalle dimensioni contenute rispetto ad una reflex

Presentazione

Presentazione

Era molto tempo che volevo realizzare uno spazio dove condividere la passione per la fotografia e farlo nel modo più spontaneo possibile, non riportando semplicemente tabelle e dati tecnici, ma raccontando più l’aspetto emozionale dell’utilizzo di apparecchiature che negli anni